Let's face it..!

Thursday, March 01, 2012

Megalomania da americani.

Si', confesso, sono ingrassata. E' vero quel che si dice dei quaranta. Come li ho intaccati, ho cominciato a cadere a pezzi. Dolori, insonnia, acciacchi vari. E chiletti in piu' (uso la parola chiletti per non deprimermi troppo, lo ammetto).. Del resto dalla tendenza a mettere su qualche curva in piu' (altro eufemismo) non sono mai stata esente.
Allora, mi rendo conto che qualcosa devo cambiare.
E quali sono le possibili opzioni?

Beh, una e' pregare che avvenga un miracolo.
Del resto ci sono persone che affermano che il miracolo della perdita di peso - istantanea - avvenga. (vedi: http://www.thenewmystics.com/Mobile/default.aspx?group_id=1000036321&article_id=1000041008)
Ma, siamo seri, quali sono le possibilita' che avvenga per me? Ora poi che sono piu' eretica che mai. E poi mi sa che Dio abbia cose piu' importanti a cui pensare.

Un'altra opzione potrebbe essere un intervento chirurgico. Si', certo. Mi metto sotto i ferri, come no? E se anche volessi (e non voglio) chi ce li ha i soldi?
Niente, anche questa opzione e' nulla.

Rimane la piu' tradizionale (e faticosa) opzione dell'attivita' fisica. Ho pensato di iscrivermi ad una palestra, ma non saprei dove cominciare, cosa fare o (PEGGIO) come superare l'imbarazzo!
Poi ho incontrato questo amico in un caffe' qualche giorno fa e parlava della palestra che ha iniziato a frequentare lui. La cosa che ha attirato la mia attenzione e' che c'e' sempre un trainer che ti aiuta e gli esercizi sono calibrati per il tuo livello di fitness (o assenza di, nel mio caso).

La cosa mi incuriosisce, cosi' decido di fare un giro su internet per vedere cosa dicono.
E qui mi scontro con le solite megalomanie americane. Sebbene tutti ti dicano che chiunque puo' fare questo programma, tutto quello che si vede nei video e si legge nei blog e' di gente che potrebbe essere uscita da un film di Schwarzenegger o Rambo. Muscolosissimi, che tirano su pesi che per circonferenza sono piu' grandi di me, o che fanno 850 flessioni in 5 minuti 5. Oppure si legge di quelli che vomitano il pranzo per via dell'intensita' degli esercizi (e questo in qualche modo dovrebbe essere una cosa positiva??)
Insomma io volevo vedere persone normali come me (o anche obesi) alle prime esperienze e vedere cosa facevano. Ma io non sono americana. Gli americani vogliono vedere il successo, non qualcuno che fa un po' di fatica a raggiungerlo quel successo. Vogliono vedere i muscoloni (che a me, tra l'altro, fanno schifo quando sono super gonfi). Vogliono avere la sensazione di essere "soldati". Non per nulla, spesso, nelle descrizioni di questo programma si fa riferimento al fatto che e' usato negli addestramenti di polizia. E le competizioni, poi..
Tra l'altro viene presentato come una "community", una comunita' i cui membri si aiutano a vicenda e che finiscono col seguire questo programma come una filosofia di vita. Non basta sentirsi meglio ed essere piu' in forma, bisogna immergersi in tutto questo a livello quasi mistico.

Immagino che di per se' niente di tutto questo sia completamente negativo. E' che a me di diventare una rambetta non importa. Io vorrei solo stare un po' meglio. Ne' voglio sposare una nuova filosofia di vita. E neanche mi interessa particolarmente essere parte di una "comunita'". Ho gia' i miei amici e non mi rifiuto mai di farne di nuovi, ma non sento il bisogno di una "comunita'", specie se ha il sentore quasi di una setta. Dalla religiosita' ci sono gia' passata, e no grazie.
Detto questo ci sta che vada a dare un'occhiata alla palestra locale. Ho parlato con uno dei trainers ieri e mi ha detto che posso andare a provare il programma gratuitamente le prime tre volte. Forse sono fortunata e quelli di qui sono persone normali e non gente da esercitazioni militari..

Pregate per me (e se decidete di farlo, propongo che preghiate perche' io perda 7-8 kg istantaneamente, cosi' non devo fare nient'altro)


PS~ Il programma e' Crossfit, ne sapete qualcosa?


AGGIORNAMENTO.
Ho fatto il primo passo e sono andata a fare una lezione di Crossfit stasera. Ho fatto solo la parte "warm up" (non il WOD, workout of the day), ma devo dire che sono rimasta ben impressionata. Il trainer mi ha fatto vedere passo passo quello che dovevo fare, e tutti gli esercizi erano ad un livello che potevo tranquillamente affrontare. Tanto che dentro di me pensavo "Potrei fare anche un pochino di piu'" (ma non ho detto niente, ovviamente! lol)
Un approccio molto piu' tranquillo di quello che avevo trovato online e fattibile anche per me. E - fidatevi - io sono ad un livello di fitness molto, ma molto basso. Ho accuratamente evitato ogni tipo di esercizio fisico per tutta la mia vita. Mia figlia in due lezioni a settimana di danza nell'ultimo mese ha probabilmente fatto piu' esercizio fisico di me in 40 anni e piu'. E potreste chiedere a tutti i miei insegnanti di ginnastica e vi direbbero che non avro' messo insieme piu' di 5 ore di esercizi in ciascun anno scolastico... Detto questo, ho fatto abbastanza tranquillamente mezz'ora di riscaldamento e stretching e mi ha lasciato piacevolmente sorpresa. E decisamente interessata a fare un'altra prova (suona incredibile anche per me che lo penso!)
Devo aggiungere una cosa, pero'. Alla palestra (che poi e' un capannone ed intimidisce meno che una palestra di tutto punto..) c'era anche una cliente che tesseva le lodi del programma, al punto di dirmi che i trainers sono persone meravigliose che ti vogliono sinceramente bene. Ora, non metto in dubbio che siano brave persone e anche di molto aiuto, ma a me che mi vogliano bene o meno onestamente non importa molto, ne' me lo aspetto. Torna il tema della "community" - che poi e' buffo, perche' ci metterei la mano sul fuoco che al di fuori di quell'ora in palestra non hanno niente a che fare gli uni con gli altri. Cinica? Forse. Ma sono anche quasi 16 anni che vivo qui, e certi meccanismi ormai so come funzionano.

7 Comments:

Blogger b & k said...

Anche io ho preso qualche chilo, anche se cerco di mangiare il piu' helathy possibile, ma il problema e' che qualsiasi cosa qui e' piena di hight fructose corn syrup.
Crossfit lo fa un mio amico e lui dice che e' molto intenso,bisogna essere veloci nel fare esrcizi pesi...io pero' non l'ho mai provato.

5:56 PM  
Blogger Nat said...

Ciao! Aggiornero' questo post con la mia prima esperienza di Crossfit.
Per quanto riguarda HFCS.. lasciamo perdere va', che mi vengono i brividi.. I cibo qui e' un po' come tutto il resto per gli americani.. Spesso importa il tanto, non la qualita'.
Dai un'occhiata a questo sito, sulle mense scolastiche ad esempio:
http://www.buzzfeed.com/mjs538/what-school-lunches-look-like-in-20-countries-arou

9:57 PM  
Blogger AD Blues said...

Ammirazione sconfinata...

Io odio le palestre visto che mi danno l'impressione di essere un criceto nella ruota e preferisco le attività all'aperto come jogging e ciclismo.
Il problema è la volontà, quella mi manca cronicamente.
E non da quando ho passato i 40 ..... da sempre!!!

---Alex


PS = e comunque non sono i 40... io ho iniziato ad ingrassare dai 30....

1:12 AM  
Blogger Nat said...

Alex,
questa, ti ripeto, non assomiglia un gran che' ad una palestra, intimidisce meno. E poi il WOD non e' sempre "criceto nella ruota" - ieri, per esempio era correre fuori per 3 miglia (o quanto puoi al tuo livello). Poi tu, se non altro, hai una preferenza per una attivita' fisica, io invece le detesto tutte. Se mi butto in quest'avventura e' piu' per picca che per altro.
Per quanto riguarda il peso, non e' che ho cominciato ai 40, ma dopo i 40 e' stato piu' evidente, nel senso che, pur non avendo cambiato stile di vita o dieta, ho continuato ad aumentare piano piano. E, a differenza di prima, se modifico per esempio la dieta, non perdo neanche un grammo, cosa che in passato invece riuscivo a fare tranquillamente. Ora mi sa che ci vogliono misure piu' drastiche.

7:46 AM  
Blogger Crazy time said...

non conosco crossfit, vedo che lo hai fatto e ti dico di continuare perche' fa bene al corpo e alla mente. Lo sport in generale.

a proposito di community, in palestra l'insegnante dice che questo e' un ambiente friendly e che ognuno deve salutare il suo vicino. La mia vicina infatti mi ha fatto ciao ciao con la manina. Poi, ovvio, esci dalla stanza e puoi anche crepare, a nessuno importa. Ignoriamoci dall'inizio e via, mi pare piu' onesto.

comunque, continua cosi', non smettere

valesccrive

11:35 PM  
Blogger Nat said...

Valeria,
vedo che capisci benissimo il mio punto. Intanto, magari per educazione il saluto sarebbe opportuno, ma non perche' "comandato". E poi, hai ragione da vendere - siamo un po' onesti e riconosciamo che una volta messo piede fuori dalla palestra non ti conosce piu' nessuno.
Io non sopporto neanche il cheerleading. Venerdi' sera (alla mia seconda esperienza di crossfit) uno dei partecipanti (non il trainer) che avevo appena incontrato mi fa "You're doing a good job, Nat!"
Ecco, io li gli volevo dire: "Shut up!", ma chi ti conosce?? fatti gli esercizi tuoi che ai miei ci penso io. Cattiva? probabilmente, ma queste cose da ragazze pon pon mi irritano.

11:45 AM  
Anonymous s said...

beh in bocca al lupo per l'esercizio.
cmq la cosa che trovo interessante è l'analisi sociale del fenomeno della vittoria ad ogni costo e della creazione di communities. Hai delineato benissimo questo aspetto tipico della cultura americana, quel tentativo di includerti in una community dagli intenti ridicoli e la puerilità con la quale molte persone si convincono di vedere sentimenti laddove si nasconde (ma nemmeno tanto) il più spudorato dei "customer services".
molto interessante.
dai che se unisci l'esercizio fisico allo studio del vicino trovi anche il modo di divertirti!

7:52 AM  

Post a Comment

<< Home

My Photo
Name: